PRESS

Napoli, 7 Dicembre 2020, ore 17:00

Asta 96 - ARREDI, PORCELLANE, SCULTURE DA PRESEPE, DIPINTI ANTICHI, DIPINTI XIX-XX SECOLO

CATALOGO CONSULTABILE ONLINE

 

La BLINDARTE sostiene la Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro. In occasione dell'asta sarà possibile fare una donazione cliccando sull'apposito link o tramite bonifico bancario.

 

In conseguenza alle restrizioni dovute all'emergenza COVID-19, vi invitiamo a contattarci per qualsiasi informazione in merito alle diverse modalità di partecipazione all'asta, all'ubicazione dei lotti, allo stato di conservazione delle opere e alle modalità di pagamento. Lo staff della BLINDARTE è a vostra disposizione.

 

 

Lunedì 7 dicembre, a partire dalle ore 17,00 presso la sede napoletana della Blindarte si terrà l’asta 96 di Arredi, Sculture da presepe, Dipinti antichi e Dipinti del XIX-XX secolo.

Il catalogo propone nella prima parte una ricca selezione di importanti arredi e oggetti d’arte, tra cui una prestigiosa raccolta di figure presepiali provenienti da storiche collezioni napoletane e in parte dal grande Presepe della Masseria Masselli a San Severo di Puglia, diviso fra diversi eredi agli inizi del ‘900.

Di grande interesse anche una splendida coppia di vasi in porcellana Poulard Prad (stima € 5.000/7.000) ed una bella e particolare raccolta di maioliche antiche di Deruta ed Ariano Irpino, raccolte nel corso degli anni da una raffinata gentildonna napoletana.

Nella seconda parte dedicata ai Dipinti antichi, sarà presentata una selezione di opere diverse, che consentirà al pubblico di amanti dell’arte, di viaggiare attraverso i secoli e le aree geografiche, ammirando tra gli altri, un intenso Pietà di Francesco De Mura (stima € 20.000/25.000), corredato da un’importante bibliografia, ed un’inedita e lussureggiante coppia di Nature in posa di frutta varia di Giovan Battista Ruoppolo (stima € 20.000/25.000). Inoltre un potente Ecce Homo (stima € 12.000/18.000), ascrivibile allo stretto ambito dei pittori della cerchia di Ribera, sarà senz’altro oggetto di curiosità e studio da parte degli appassionati del maestro spagnolo. Di grande impatto un magnifico dipinto di Abraham Brueghel (Fiori e frutta con un paesaggio sullo sfondo) (stima € 30.000/40.000)

Uscendo dall’area napoletana, è senz’altro protagonista una scenografica tela di Francesco Fieravino, detto il Maltese (stima € 20.000/30.000), raffigurante un sontuoso Canestro di frutta sopra un tappeto damascato, oltre ad un interessantissimo dipinto di area senese raffigurante Mosè salvato dalle acque (stima € 10.000/12.000).

Nella parte dedicata ai dipinti del XIX secolo, si segnala un raro olio su tela di Saverio della Gatta con Concertino in una grotta presso il Golfo di Napoli (stima € 20.000/30.000), un delizioso Borgo di Anton Sminck van Pitloo (stima € 10.000/12.000) ed una luminosa coppia di vedute di Salvatore Fergola (stima € 10.000/15.000), oltre ad una serie notevole di opere dei più famosi pittori napoletani (e non solo) dell’Ottocento.

Si segnala in particolare una splendida coppia di gouache di grande importanza storica per la storia meridionale, provenienti da una delle più importanti collezioni napoletane: i soggetti sono molto rari, probabilmente un unicum assoluto, in quanto raffigurano “L’assedio di Maratea “ e “La battaglia di Maratea”, episodio avvenuto nel 1806 durante l’invasione francese del Regno di Napoli e di cui non sono note altre raffigurazioni (stima € 20.000-25.000).

 

L’accesso all’esposizione sarà regolato in ottemperanza alle norme dovute all’emergenza COVID-19. Si prega pertanto di prenotare la propria visita all’esposizione contattando la sede di riferimento (verificare se i lotti di proprio interesse sono visibili nella sede di Milano o in quella di Napoli).