CATALOGO ASTA 78
ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA + DESIGN
26 MAGGIO 2016

150



Toshimitsu Imai

Soleil

Firmato e datato Imai 64 in basso a sinistra
Olio su tela
cm 46x55
Eseguito a Parigi nel 1964

Firma, titolo, data e luogo di esecuzione sul retro

Provenienza: Galleria Il Centro, Napoli (come da etichetta sul retro);
ivi acquisito dall'attuale proprietario negli anni '60

Figura chiave della contaminazione tra l’artecontemporanea orientale ed occidentale,Toshimitsu Imai nasce a Kyoto nel 1928 esi trasferisce a Parigi nel 1952, dove esponenel 1953 e nel 1954 al Salon de l'Art Sacré.
Sotto l'influenza del critico Michel Tapié edopo l’incontro con altri artisti, tra i quali SamFrancis, Imai passa alla rappresentazioneinformale e crea un importantissimo ponte conl’arte di avanguardia giapponese, in primisil gruppo Gutai, e la cultura contemporaneaeuropea, spingendo anche diverse rilevantifigure dell’avanguardia europea, tra i qualiGeorge Mathieu, ad intraprendere il primoviaggio in Giappone.
Quando direziona la sua arte verso l’informale,Imai compie un passo deciso dall'indaginesulla profondità della natura umana versole sue fonti, risalendo agli elementi primitividell'arte giapponese e ricercando la perfettaunità di segni e materia. La tattilità rivesteun ruolo fondamentale nelle sue opere, l'usomassiccio del rosso nei suoi quadri piùimportanti, come in quello qui esposto, èuna rappresentazione scultorea di energia,una sorprendente esplosione organicache contrasta con l’affascinante senso diprofondità della tela ed evoca allo stessotempo l’ardere del fuoco e la terra rossa,immagini centrali nella ceramica tradizionalegiapponese.
Già dal 1956 l’opera di Imai è trattata dalleggendario galleristanewyorkese Leo Castelli e dal 1957 dallaGalerie Stadler di Parigi. Ilgrande successo arriva con la Biennale di SaoPaulo e la Biennale di Venezia del 1960, mentrenel 1962 Toshimitsu Imai riceve un premio inoccasione della 5 ° Mostra di arte giapponesecontemporanea di Tokyo, ragion per cui ilMuseo d'Arte moderna di Tokyo acquista moltidei suoi dipinti.
Dal 1970 Imai si divide tra la Francia ed ilGiappone, espone per due anni al CentreGeorges Pompidou di Parigi e inizia adintegrare sempre più elementi di tradizioneorientale nelle sue opere. Nella suasignificativa evoluzione, l'artista giapponeserimane sempre legato alla sua terra d'origine,tanto da essere co-fondatore dell'Associazionedegli artisti contemporanei giapponesi (JCAA)nel 1984.
Nell'arco della sua vita, Toshimitsu Imai ricevenumerosi riconoscimenti, in Francia e inEuropa: nel 1991 è nominato cittadino onorariodi Madrid e, nel 1992, di Lione; nel 1996 ènominato Chevalier de la Légion d'honneur,mentre nel 1997 riceve l'investitura di Officierde l'Ordre des Arts et des Lettres.
Muore nel 2002 lasciando una vasta produzioneche segna l’avvicinamento e la conseguentecontaminazione tra l’arte contemporaneaoccidentale ed orientale.

Stima

€ 30.000,00 - € 40.000,00

CONTATTA IL DIPARTIMENTO


Memmo Grilli

memmogrilli@blindarte.com
 

Assist

info@blindarte.com

NAPOLI | +39 081 2395261
assist@blindarte.com 

MILANO |
+39 02 36565440
assistmilano@blindarte.com