CATALOGO ASTA 97
ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
10 DICEMBRE 2020

97



Jan Fabre

Engel: Revelation

Scarabei su scultura in filo di ferro
cm 145x100x50
Eseguita nel 2000

Provenienza: Deweer Gallery, Otegem, Belgio, come da certificato;
Collezione privata, Belgio

Esposizioni: Jan Fabre - Hortus Conclusus, Carré Sainte Anne & Jardin De La Drac, Montpellier, Francia, 2000

Fotografia dell’opera autenticata dall’artista in data 22 ottobre 2008

 

 

Jan Fabre, considerato uno degli artisti più innovativi del panorama contemporaneo, ha realizzato nel corso della sua carriera una grande varietà di opere utilizzando diverse tecniche, tra cui il disegno, la scultura, le installazioni, i film e le performance. Le opere di Fabre esplorano il corpo, dalla sua fragilità ai meccanismi di difesa, fino ad una vasta osservazione dei comportamenti umani, domandandosi come sopravviveranno ed evolveranno in futuro. Tra le tecniche usate da Fabre di maggior impatto e successo vi è senza dubbio quella utilizzata per le due opere più significative presentate in questo catalogo d’asta. Engel: Revelation, è infatti un’importante ed elaborata scultura, realizzata nel 2000 ed esposta con successo al Museo Carré Sainte Anne di Montpellier in occasione della mostra Hortus Conclusus. L’opera, realizzata da una meticolosa scelta e installazione di migliaia di scarabei gioiello su una struttura a forma di abito da sera, narra i punti fondamentali della pratica artistica di Fabre: la vita umana e la metamorfosi, sia naturale che artificiale. Il concetto di metamorfosi è interpretato dall’artista in molti modi e simboleggia il desiderio continuo di creare una fusione tra corpo e mente, animale e umano, vita e morte. Gli scarabei, che ricoprono il vestito, richiamano le antiche religioni e, nella tradizione pittorica italiana e fiamminga della vanitas, simboleggiano il passaggio tra la dimensione terrena e la vita eterna. I carapaci degli scarabei iridescenti possiedono la peculiarità di assorbire la luce per emetterla nuovamente, con una miriade di sfaccettature verdi, blu o arancio, a seconda della direzione della luce stessa e della prospettiva dello spettatore. Risultano così somiglianti alle tessere di un mosaico, caratterizzate da un colore potente, limpido ed eterno.
Sull’utilizzo degli scarabei nella sua pratica artistica Fabre ha infatti dichiarato: “Uso dei materiali resistenti, che hanno però un aspetto fragile. Il colore di quei gusci di scarabeo non sbiadirà mai, poiché la membrana esterna contiene la chitina, uno dei materiali naturali più resistenti e leggeri sulla terra”. Gli scarabei giocano un ruolo fondamentale nella sua produzione artistica e fanno riferimento alla fascinazione che l’artista ha avuto durante la sua giovinezza verso il mondo degli insetti, influenzato dall’entomologo francese del diciannovesimo secolo Jean- Henry Fabre, del quale si ritiene un discendente.

 

 

Stima

€ 100.000,00 - € 150.000,00

CONTATTA IL DIPARTIMENTO


Memmo Grilli

memmogrilli@blindarte.com
 

Assist

info@blindarte.com

NAPOLI | +39 081 2395261
assist@blindarte.com 

MILANO |
+39 02 36565440
assistmilano@blindarte.com