CATALOGO ASTA 95
ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
04 DICEMBRE 2019

87



Gino De Dominicis

Quando non si parla più d'immortalità del corpo. Mostra riservata agli animali

Fotografia in bianco e nero in cornice d'artista
cm 129x104 (fotografia) - cm 175x150x12 (cornice)
Eseguita nel 1975

Opera unica di Gino De Dominicis, tratta da una fotografia di Buby Durini, realizzata in occasione della personale dell'artista alla galleria di Pescara di Lucrezia De Domizio Durini inaugurata il 13 gennaio 1975

Provenienza: Collezione Lucrezia De Domizio Durini, Bolognano (PE)
Opera da questa acquisita direttamente dall'artista nel 1975

Bibliografia: Pierparide Tedeschi, Metamorfosi di una vita, Lucrezia De Domizio Durini, arte, cultura, società internazionale dagli anni 70 a oggi, Mondadori editore 2017, pagina 220 (illustrata due volte nella pagina)

 

 

____

 

"Nel 1975 nella galleria Lucrezia De Domizio a Pescara l’ingresso è interdetto al pubblico: Mostra riservata agli animali. Gli spettatori spiano dall’uscio e sulla soglia si affacciano un bue, un asino, un’oca, una gallina… secondo la testimonianza di Vettor Pisani che riferisce anche che gli animali erano stati individuati dall’artista come esseri che non hanno coscienza della morte… E’ evidente che De Dominicis, negli animali... è in cerca di modelli alternativi al destino dei mortali, paradigmi dell’immortalità del corpo…”
Laura Cherubini, Oggetto vivente perfetto in Andrea Bellini, Laura Cherubini, a cura di, Special issue on Gino De Dominicis, pubblicazione edita in occasione della mostra a Villa Arson, Nizza; Fondazione Merz, Torino; PS1-MoMA, New York 2007-2008, Giancarlo Politi, Milano 2007

Stima

€ 140.000,00 - € 180.000,00

CONTATTA IL DIPARTIMENTO


Memmo Grilli

memmogrilli@blindarte.com
 

Assist

info@blindarte.com

NAPOLI | +39 081 2395261
assist@blindarte.com 

MILANO |
+39 02 36565440
assistmilano@blindarte.com