Italian English
Benvenuto | Accedi | Registrati




Asta 72 - Arte moderna e contemporanea, oggetti di design

giovedì 28 maggio 2015

L'asta che sar? battuta presso gli spazi di Napoli della Blindarte, gioved? 28 maggio 2015 a partire dalle ore 18.00, inizier? con una prestigiosa selezione di oggetti di design, tra i quali vanno senza dubbio notati gli arredi di Gio Ponti di provenienza dall'Hotel Royal di Napoli. Tra questi il Cabinet (o Com?) a 3 cassetti in essenza di acero con piede unico centale, prodotto nel 1954 dalla Dessi Mobili Moderni di Lissone, stimato 20.000/30.000 euro. Anche da notare il set di 5 elementi in alluminio cromato di Biblioth?ques mod?le n P700 di Vittorio Introini del 1969 stimato 12.000/18.000 euro.

Passando alla raccolta di arte contemporanea spicca la selezione di 15 opere dalla Collezione di Ernesto Esposito, tra cui Cara domani famosa opera di Jack Pierson del 1995 realizzata con lettere ritrovate e ispirata ad una delle sue frequenti visite a Napoli. L’opera ? stata esposta nella omonima mostra ‘Cara Domani’ al Museo d’Arte Moderna di Bologna (MAMbo) nel 2012, e pubblicata sulla copertina del catalogo. L’opera ? proposta con una stima di euro 50.000/70.000. Numerose sono le altre opere sempre della collezione di Ernesto Esposito, tra cui si notano anche un grande dipinto della star della Pop Art inglese Allen Jones, dal titolo Swing Low del 1993, stimato 50.000/60.000 euro, un intensissimo Jason Martin, cm 173x173 del 2007, stimato 35.000/45.000 euro, oltre ad opere di artisti molto richiesti sul mercato internazionale: Fiona Rae, Richard Prince, Keith Tyson, Harland Miller, Spencer Tunick, Rashid Johnson e altri.

Un attenzione a parte merita l’opera di Pier Paolo Calzolari presentata in quest’asta: una grande tela cm 145x145 di feltro intelato con al centro un appoggio in piombo e su di esso una candela, nella parte superiore segni realizzati dall’artista in prossimit? dell'alone causato dal fumo della candela. L’opera, elegantissimo esempio del celebre movimento di arte povera, ? stata realizzata nel 1970 ed ? stata esposta nella personale dell’artista voluta da Lucio Amelio a “Villa Pignatelli” a Napoli nel 1977. Questo suggestivo lavoro di Calzolari ? stato acquistato dall’attuale proprietario in quegli anni proprio dal gallerista Lucio Amelio ed ? presentato con una stima di 80.000/120.000 euro.

L’imponente composizione di disegni di Alighiero Boetti, composto da 18 fogli (in origine ne erano 20, ma 2 sono andati smarriti, come recita l’autentica, la mancanza non ne modifica le caratteristiche). L’opera dal titolo Mano aperta, pugno chiuso complessivamente di cm 320x100 (circa) realizzata nel 1980 ? stimata 100.000/140.000.

Ancora va segnalata la presenza in catalogo di uno dei dipinti pi? importanti di Emilio Scanavino: un polittico in 5 parti (5 olii su tela) realizzato nel 1959. La rarissima opera dalle caratteristiche museali, gi? pubblicata a piena pagina nel Catalogo Generale dei Dipinti dell’artista ed esposta pi? volte (copertina del catalogo della mostra “Impronte della memoria” a Finalborgo nel 1994) ? proposta in asta con una valutazione di euro 50.000/70.000.

Il catalogo, oltre ad opere significative di artisti come Fausto Melotti (suo il bellissimo bassorilievo La pioggia sulle case in riva al fiume del 1985 stimato 25.000/35.000 euro), Arnaldo Pomodoro (in asta l’elaborato Muro del 1979, fiberglass e polvere di ferro su entrambi i lati, cm 36x82,5x7, opera con un lungo ed interessante curriculum espositivo, stimata 35.000/45.000 euro), Giulio Turcato (in asta una delle sue celebri Superfici lunari del 1971, l’opera su gommapiuma argentata, cm 100x130 ? presentata in asta con una valutazione di euro 24.000/32.000), Luigi Ontani (Pio tempio d’empio tempo ? il titolo della scultura in bronzo e marmo: colonna realizzata per una fontana all’aperto nel 1990 e presentata in asta con una stima di euro 25.000/35.000), comprende anche un importante dipinto del padre della Op Art Victor Vasarely, il suo Atome, olio del 1977, cm 80x80, con provenienza dal Vasarely Center di New York ? stimato 40.000/60.000 euro.

Degna di nota anche la tecnica mista su carta (con ricco curriculum espositivo e di pubblicazioni) di Tancredi Parmeggiani del 1953, stimata 15.000/20.000 euro, il pastello e inchiostro Cavallo e Cavaliere del 1951 di Marino Marini (con schizzo di Cavallo e Cavaliere anche sul retro) stimato 28.000/35.000 euro, l’elegantissimo dipinto di Carlo Carr? del 1956 dal titolo Il sifone, stimato 45.000/65.000 euro, un noto disegno del 1924 di Paul Klee (con ricco curriculum di provenienze e pubblicazioni) stimato 16.000/22.000 euro, ed un delicatissimo carboncino e pastello di Camille Pissarro che riproduce un suggestivo paesaggio notturno, stimato 10.000/15.000 euro.

Nella seziona di fotografia, sono invece da segnalare: un pezzo unico del 1984 di John Baldessari dal titolo Woman and insect, pubblicata sul catalogo ragionato dell’artista, stimata 16.000/22.000 euro e poi Hiroshi Sugimoto (bellissimo il suo ritratto del mare di Capri), William Eggleston, Louise Lawler, Robert Mapplethorpe, Thomas Struth; nelle scultura si notano 2 importanti installazioni di Manfred Pernice ed una trappola di Andreas Slominski.

Va infine segnalato un piccolo dipinto della grandissima artista giapponese Yayoi Kusama Dress (D) del 1996. Il dipinto, una vera chicca, misura cm 22,7x15,8 ed ? presentato con una valutazione di euro 25.000/30.000.