Italian English
Benvenuto | Accedi | Registrati




Asta 60 - Arte XIX - XX secolo - Importanti dipinti antichi

mercoledì 22 maggio 2013
16.00

Asta 60
Arredi ed Oggetti d’arte, Porcellane, Argenti, Dipinti XIX-XX secolo, importanti Dipinti Antichi
Mercoledì 22 maggio 2013, ore 16.00

Mercoledì 22 maggio 2013 presso la Blindarte Casa d’Aste di Napoli, alle ore 16,00 si terrà l’asta n. 60 di Arredi ed Oggetti d’arte, Porcellane, Argenti, Dipinti XIX-XX secolo ed una selezione di importanti Dipinti Antichi.

Nel Catalogo, fra gli oggetti, presentiamo due autentiche chicche per i collezionisti: un raffinato servizio da vodka di Fabergè (stima € 10.000-15.000), databile fra il 1903 e il 1917, in nefrite, argento e vermeille, con lo stemma dello zar Nicola II, firmato da Henrik Wigstrom ed un gruppo di dieci piccoli vasi in porcellana di manifattura cinese del XVII secolo (stima € 5.000-7.000), recuperati intatti nel 1989 nei mari del Vietnam dal relitto della nave Vung Tau, naufragata circa 300 anni fa. Fra gli arredi una bella coppia di comò napoletani del XVIII secolo, periodo Luigi XVI (stima € 16.000-24.000).

Nella sezione dedicata ai dipinti del XIX-XX secolo sono presenti importanti opere di Maestri napoletani tra i quali Gioacchino Toma, Domenico Morelli, Vincenzo Irolli, Vincenzo Migliaro e Salvatore Fergola. Di quest’ultimo particolarmente interessante la “Veduta del castello di Soltanto a Palermo” (olio su tela cm 60x77, stima € 7.000-10.000, proveniente dalla collezione della Regina Maria Isabella di Borbone. Inoltre
si segnala un bel dipinto del pittore siciliano Salvatore Frangiamore “Lucia e l’innominato” (olio su tela cm 107x83 , stima € 5.000-7.000), che fu esposto nell’importante Mostra di Palermo del 1891.

L’ultima parte del catalogo è dedicata ad una prestigiosa raccolta di Dipinti Antichi, tra cui segnaliamo una notevole tela del ‘500, raffigurante la “Pietà” (cm 117x162) attribuita alla scuola romana della seconda metà del XVI secolo (stima a richiesta).
Splendido il dipinto firmato di Andrea Vaccaro, “Matrimonio mistico di Santa Caterina”, databile verso il 1640-45, nella fase in cui, insieme a Massimo Stanzione e a Jusepe de Ribera, Andrea Vaccaro è il più affermato maestro a Napoli (olio su tela cm 103x76 in ottagono e con cornice antica, stima € 40.000-60.000).
Connotato da un grande e tipico impianto chiaroscurale si presenta l’importante “Scontro tra cavalieri romani e orientali” di Aniello Falcone (olio su tela, cm 69x99.5, stima € 60.000-90.000).
Di grande raffinatezza è il bozzetto per la pala di Francesco de Mura nella Cappella Burali d'Arezzo a Napoli, Santissimi Apostoli, eseguita con tutta probabilità tra il 1773 e il 1775, e considerata dalla critica tra le più importanti espressioni dell'ultima produzione di de Mura “Maria Burali d'Arezzo chiede la protezione per il proprio figlio ai Beati Paolo Burali d'Arezzo e Paolo Marinoni” ( olio su tela, cm 74x50, stima € 30.000-40.000 )
Inedito e suggestivo è “ La cattura di Cristo” di Salvator Rosa, databile negli anni della breve fase napoletana del pittore (olio su tela, cm 128x104, stima € 40.000/60.000), che sarà inserito dal Prof. Riccardo Lattuada in un suo studio scientifico su Salvator Rosa di prossima pubblicazione.
Non mancherà inoltre di suscitare curiosità ed interesse fra i collezionisti-studiosi il dipinto di forte matrice caravaggesca e di grande impatto per la sua notevole qualità pittorica “Decollazione di San Giovanni Battista” databile nella prima metà del XVII secolo, attribuito ad un pittore nordico attivo a Napoli e che il professor Ferdinando Bologna aveva individuato in Henrik Van Somer, pubblicandolo nel 1995 con tale attribuzione, che non ha trovato però altri riscontri nei successivi contributi critici sul pittore (olio su tela, cm 202x150, stima € 50.000- 70.000).
Intensissima e malinconica è la “Santa Maria Egiziaca” di Pacecco de Rosa, firmato e pubblicato (olio su tela, cm 53,5x40, stima € 20.000-30.000).
Pubblicati sono anche i due dipinti di Giovan Battista Ruoppolo e Abraham Breughel ( in collaborazione con Guillaume Courtois) rispettivamente “Uva, mele e tralci di vite” (olio su tela, cm 75x61, stima € 40.000-60.000) e “Ragazzo con frutta e un pappagallo” (olio su tela, cm 67x50,5, stima € 40.000-60.000)

L'esposizione di tutti i lotti in asta sarà aperta dal 10 maggio 2013 tutti i giorni dalle 10 alle 19 (orario continuo - festivi inclusi), all'indirizzo della Blindarte - Via Caio Duilio 10 - 80125 Napoli - info +39 081-2395261

Catalogo online: www.blindarte.com