Italian English
Benvenuto | Accedi | Registrati



Condizioni di vendita

Untitled document

CONDIZIONI DI VENDITA

1. RESPONSABILITA' DELLA CASA D'ASTE
Blindhouse (con la denominazione di Blindarte casa d'aste) agisce quale mandataria con rappresentanza in esclusiva
del venditore, che acquisirà i diritti e assumerà le obbligazioni derivanti dalla vendita conclusa per suo conto.
Blindhouse non assume quindi nei confronti degli acquirenti e dei terzi altre responsabilità all'infuori di quelle derivanti dalla propria qualità di mandataria e non risponde per le inadempienze sia dei venditori che dei compratori, in capo ai quali cadono gli effetti della vendita.

2. DESCRIZIONE DEI LOTTI IN CATALOGO
Tutti gli oggetti vengono venduti con i propri difetti e imperfezioni e comunque nello stato in cui si trovano al momento della vendita.
I riferimenti sullo stato di conservazione dei lotti, pur effettuati in buona fede ed in conformità con gli standard di diligenza adeguati ad una casa d'aste, non possono assumere valore peritale, in mancanza di specifica professionalità.
Le indicazioni fornite non implicano l'assenza di ulteriori difetti così come l'assenza di tali menzioni non implica che un lotto non presenti alterazioni rispetto allo stato originario.
Le descrizioni in catalogo sono effettuate ai soli fini dell'identificazione dei lotti e costituiscono semplici opinioni, soggette a possibili revisioni.
Il funzionamento e la sicurezza dei beni di natura elettrica o meccanica non sono verificati prima della vendita e sono acquistati dall'aggiudicatario a suo rischio e pericolo. 
Le informazioni sui marchi dei metalli, sulla caratura e il peso degli oggetti preziosi, determinati sulla base di misurazioni a corpo, sono da considerarsi indicative e approssimative e non possono essere considerate come dichiarazioni di garanzia.

3. ESPOSIZIONE DEI LOTTI
L'asta è preceduta da un'esposizione che ha il precipuo scopo di consentire un attento esame degli oggetti in vendita.
L'interessato all'acquisto di un lotto si impegna, quindi, prima di partecipare all'asta, ad esaminarlo approfonditamente, se del caso anche con la consulenza di un esperto o di un restauratore di fiducia, per accertarne tutte le caratteristiche prima di presentare un'offerta di acquisto.
Nessuna responsabilità potrà essere attribuita a Blindhouse o ai suoi dipendenti, collaboratori o amministratori per gli errori od omissioni contenuti in queste descrizioni, né in ipotesi di contraffazione, in quanto non viene fornita alcuna 
garanzia implicita o esplicita relativamente ai lotti in asta.

4. PARTECIPAZIONE ALL'ASTA
Per assicurare la massima riservatezza e regolarità dell'asta, tutti coloro che intendono partecipare alla vendita dovranno, nei giorni di esposizione e comunque prima dell'ingresso in sala, compilare una scheda di registrazione con i dati personali (allegando fotocopia di documento di identità) e indicare gli estremi della banca designata ad effettuare il pagamento o altre idonee referenze finanziarie, comunque controllabili.
A tutti i partecipanti sarà attribuita e consegnata una paletta numerata, da utilizzare per le offerte e i rilanci in sala e comunque necessaria ai fini della validità delle eventuali aggiudicazioni.
Con la sottoscrizione della predetta scheda i partecipanti accettano tutte le condizioni di vendita qui riportate e nel manifestare le proprie offerte si obbligano personalmente al pagamento del prezzo di aggiudicazione comprensivo della commissione per diritti d'asta e di ogni imposta ed onere dovuti.

Blindhouse si riserva il diritto di rifiutare a chiunque, a propria discrezione, l'ingresso nei propri locali e la partecipazione all'asta, nonchè di rifiutare le offerte di acquirenti non conosciuti, a meno che non venga lasciato un deposito a intera copertura dei lotti desiderati o fornita altra adeguata garanzia.

Blindhouse potrà altresì annullare l'eventuale aggiudicazione di un lotto nei casi di evidente non rispondenza al vero o incompletezza dei dati personali o inadeguatezza delle referenze bancarie.
A seguito di mancato o ritardato pagamento da parte di un acquirente, Blindhouse potrà rifiutare qualsiasi offerta fatta dallo stesso o da suo rappresentante nel corso di successive aste.

5. OFFERTE SCRITTE E TELEFONICHE
I potenziali acquirenti, impossibilitati a partecipare direttamente alla vendita in sala, ma preventivamente registrati durante il periodo di esposizione, potranno compilare l'apposito modulo, contenuto all'interno del catalogo, per formulare:
a) Offerte scritte per l'acquisto di singoli lotti con indicazione, per ciascuno, di un limite massimo d'importo.
In tale ipotesi l'offerente, che effettuerà rilanci mediante il banditore in gara con il pubblico partecipante all'asta, acquisirà il lotto desiderato al prezzo più conveniente consentito dalle altre offerte.
In caso di offerte identiche, l'offerta scritta prevarrà su quella manifestata in sala.
Nel caso di due offerte scritte identiche per il medesimo lotto, che risultassero le più alte, lo stesso verrà aggiudicato all'offerente il cui modulo di offerta sia stato ricevuto prima.
Blindhouse non potrà in ogni caso essere ritenuta responsabile per la mancata esecuzione di un'offerta scritta o per errori od omissioni relativi alla stessa.
b) Offerte a mezzo collegamento telefonico.
In questo caso l'incaricato di Blindhouse, in corrispondenza con la battuta di un lotto, contatterà il potenziale acquirente, preventivamente accreditato come sopra specificato, per consentire allo stesso di partecipare telefonicamente alla formulazione delle offerte. Blindhouse si riserva il diritto di registrare la comunicazione e non assume, comunque, alcuna responsabilità nei confronti del richiedente in caso di mancato contatto o in caso di errori od omissioni durante il collegamento telefonico.

6. CONDUZIONE DELL'ASTA
I lotti sono offerti con un prezzo di riserva, concordato con il venditore, che rappresenta il prezzo minimo di vendita al di sotto del quale il lotto non potrà essere venduto.
Per ciascun lotto il banditore può dare inizio alle offerte al di sotto del prezzo di riserva con un'offerta per conto del venditore (base d'asta). 
Il banditore potrà continuare a presentare offerte, sia per conto del venditore fino al raggiungimento del prezzo di riserva, sia per conto di coloro che abbiano presentato offerte scritte di acquisto, in risposta a quelle avanzate dai partecipanti all'asta.
Il banditore ha il diritto di rifiutare qualsiasi offerta in rilancio che non superi la precedente di almeno il 5% o altra percentuale da lui ritenuta congrua.
In caso di errore o disputa tra più aggiudicatari, il lotto in contestazione viene, a insindacabile giudizio del banditore, rimesso in vendita nella stessa seduta d'asta sulla base dell'ultima offerta raccolta prima della contestazione e nuovamente aggiudicato.
Durante l'asta il banditore, a sua discrezione, può variare l'ordine di vendita, abbinare o separare i lotti; ritirare i lotti, qualora le offerte in asta non raggiungano il prezzo di riserva concordato con il venditore.
In caso di controversia successiva all'aggiudicazione ed in assenza di prova contraria, avrà valore definitivo la documentazione conservata da Blindhouse.

7. EFFETTI DELL'AGGIUDICAZIONE
Gli oggetti vengono aggiudicati al miglior offerente; il banditore "con il colpo di martello" considererà accettata l'offerta più alta e il relativo contratto di compravendita tra venditore e acquirente si considererà concluso.
L'acquirente si impegna a corrispondere a Blindhouse, oltre al prezzo di aggiudicazione, la commissione d'asta e gli eventuali oneri fiscali applicabili.
La commissione d'asta è pari al 24% sul prezzo battuto di ciascun lotto fino a Euro 110.000 ed al 18,50% sulla parte di prezzo eccedente tale importo e fino ad Euro 550.000 ed al 15% sulla parte di prezzo eccedente tale ultimo importo. 
Sulla commissione d'asta di Blindhouse sarà applicato il regime del margine.
Qualora il mandante sia un "soggetto IVA", in caso di vendita di un suo lotto - debitamente segnalato in catalogo con due asterischi (**) - graverà l'imposta sul prezzo di aggiudicazione a carico del compratore. 
Nell'asta 56 - collezione Tirrenia - il mandante è un "soggetto IVA", la vendita dei lotti di questo catalogo - debitamente segnalati con il logo - è gravata dall'imposta sul prezzo di aggiudicazione a carico del compratore.
Il pagamento dell'intero importo dovrà essere effettuato dall'acquirente subito dopo l'aggiudicazione.

8. RITIRO DEI LOTTI
L'acquirente non avrà diritto a ritirare il lotto fino a quando Blindhouse non abbia ricevuto tutti gli importi ad essa dovuti.
L’acquirente, in caso di aggiudicazione di più lotti, non potrà ritirare alcun lotto senza aver prima eseguito il pagamento degli importi di tutti i lotti aggiudicati salvo specifiche autorizzazione da parte della Blindhouse.
All'atto della conferma da parte di Blindhouse dell'incasso complessivo, l'aggiudicatario dovrà prontamente ritirare il lotto.
L'acquirente può ritirare personalmente i lotti acquistati oppure decidere di organizzare il trasporto degli stessi per proprio conto.
La Casa d'Aste non effettua trasporti per gli acquirenti, tuttavia, su richiesta, può fornire preventivi e organizzare la spedizione presso ditte specializzate di prim' ordine e di comprovata esperienza nel settore  o curare l'imballaggio dei lotti acquistati e la loro consegna a corrieri privati .
Tutte le spese di imballaggio e spedizione sono a carico dell'acquirente, che se ne assume anche tutti i rischi.
La Casa d'Aste non si assume alcuna responsabilità per qualunque fatto sia riferibile al trasporto, per il quale l'acquirente dovrà rivolgersi direttamente al vettore.
I lotti acquistati sono coperti da assicurazione a cura di Blindhouse fino a 7 giorni dopo la data della vendita, termine per effettuare il ritiro. Un'eventuale ulteriore assicurazione potrà essere stipulata solo su specifica richiesta dell'acquirente.
Decorso il termine di ritiro, la Blindhouse sarà esonerata da ogni responsabilità nei confronti dell'acquirente in relazione alla custodia, all'eventuale deterioramento o deperimento degli oggetti.
In caso di mancato ritiro di un lotto aggiudicato entro i sette giorni successivi alla data della vendita, anche se ne sia stato effettuato il pagamento, Blindhouse avrà diritto a percepire dall'acquirente le spese di deposito e di assicurazione dei lotti aggiudicati e non ritirati, in funzione del valore e del volume degli oggetti, secondo le tariffe esposte al pubblico nei propri locali.
In caso di mancato o ritardato pagamento da parte dell'aggiudicatario, in tutto o in parte, dell'ammontare totale dovuto, Blindhouse ha diritto, a propria scelta, di chiedere l'adempimento o la risoluzione del contratto, salvo in ogni caso il diritto al risarcimento dei danni, nonché la facoltà di far vendere il lotto per conto ed a spese dell'aggiudicatario, a norma dell'art. 1515 cc. 

9. CONTESTAZIONI
Le indicazioni relative a un lotto riguardanti l'attribuzione dello stesso ad un artista, ad una scuola, ad un paese d'origine o ad un periodo, costituiscono una semplice opinione, in quanto per la natura ed il numero delle vendite, non è possibile eseguire per ogni lotto ricerche paragonabili a quelle di accademici, storici e professionisti di ciascun settore di riferimento, le cui opinioni possono subire modificazioni per effetto dello sviluppo della scienza e dell'evoluzione delle ricerche storiche. 
In caso di contestazioni fondate ed accettate da Blindhouse per oggetti falsificati ad arte, purchè la relativa comunicazione scritta pervenga a Blindhouse entro un anno dalla data dell'asta, Blindhouse potrà, a sua discrezione, annullare la vendita e rivelare all'aggiudicatario che lo richieda il nome del venditore, dandone preventiva comunicazione a quest'ultimo.

10. ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Per le opere del XX e XXI secolo la vendita avviene sulla base della documentazione e delle certificazioni di soggetti accreditati al momento dell'acquisto, espressamente citate in catalogo nelle relative schede. Nessun altro diverso certificato, perizia od opinione, presentati a vendita avvenuta, potrà essere fatto valere quale motivo di contestazione a Blindhouse dell'autenticità di tali opere.

11. BENI CULTURALI 
Nel caso in cui un bene che costituisce un lotto sia oggetto di dichiarazione di interesse culturale da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali Blindhouse ne darà comunicazione prima della vendita.
Gli aggiudicatari saranno tenuti all'osservanza di tutte le disposizioni legislative e regolamentari in vigore relative alla vendita di "beni culturali" ai sensi del D.Lgs. 42/2004, che è soggetta al diritto di prelazione all'acquisto da parte dello Stato italiano e degli altri enti ivi specificati. Nel caso di aggiudicazione il venditore provvederà a denunziare la vendita al Ministero competente secondo quanto previsto dall'art. 59 del citato D.Lgs 42/04. La vendita sarà sospensivamente condizionata dal mancato esercizio da parte del Ministero competente del diritto di prelazione all'acquisto del bene nel termine di 60 giorni dalla data di ricezione della denunzia. In pendenza di tale termine il lotto non potrà essere consegnato all'acquirente. Qualora fosse esercitato il citato diritto di prelazione, all'aggiudicatario spetterà solo il rimborso del prezzo eventualmente anticipato ed il bene che costituisce il lotto sarà trasferito all'autorità competente allo stesso prezzo di aggiudicazione, gravato dal diritto d'asta di competenza, oltre all'Iva, se dovuta.

12. LICENZE DI ESPORTAZIONE 
L'esportazione di un bene che costituisce un lotto da parte di aggiudicatari residenti e non residenti in Italia può essere soggetta alla concessione di attestati di libera circolazione o licenze, che dovranno essere richiesti a cura dell'acquirente, che è tenuto all'osservanza di tutte le inerenti disposizioni legislative e regolamentari in vigore.
Il mancato rilascio o il ritardo nel rilascio di una qualsiasi licenza non costituisce causa di risoluzione o di annullamento della vendita, né giustifica il ritardato pagamento da parte dell'acquirente dell'ammontare totale dovuto.
Blindhouse non assume alcuna responsabilità nei confronti dell'aggiudicatario in ordine a eventuali restrizioni all'esportazione dei lotti aggiudicati, né in ordine ad eventuali licenze o attestati che l'acquirente di un lotto dovrà ottenere in base alla legge italiana. L'aggiudicatario in ogni caso non potrà pretendere da Blindhouse né dal venditore alcun rimborso di eventuali interessi sugli importi già corrisposti.

13. MODALITA' DI PAGAMENTO
Saranno accettate le seguenti forme di pagamento:
a) in contanti per importi inferiori a € 3.000,00;
b) in assegni circolari non trasferibili intestati a Blindhouse srl, previa verifica presso la banca emittente;
c) con assegni di conto corrente bancario non trasferibili intestati a Blindhouse srl, previo accordo con la direzione;
d) con bonifico bancario su Banca Intesa Filiale di Milano - C.so Garibaldi 86, C/C 15263 - ABI 03069 - CAB 09441 IBAN: IT 82 A 03069 09441 100000015263 - BIC/SWIFT: BCITITMMXXX

e) a mezzo Bancomat presso i nostri uffici o con carta di credito, in questi casi verrà inoltre addebitato un importo pari alla commissione applicata dalla società che svolge il servizio di bancomat o di carta di credito.

14. LEGGE APPLICABILE E FORO COMPETENTE

Le presenti Condizioni di Vendita vengono accettate tacitamente da tutti coloro che intendono concorrere alla presente vendita all'asta. Qualora una disposizione delle presenti Condizioni di Vendita fosse considerata invalida o inefficace da parte di qualsiasi Tribunale, si considererà come non apposta, ma resterà ferma la piena validità ed efficacia delle rimanenti disposizioni. 

Con la presentazione di un'offerta in asta, anche per iscritto o per telefono, il partecipante accetta, per la risoluzione di ogni eventuale controversia, la competenza esclusiva del Foro di Napoli.

15. INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Ai sensi dell'art.13 D.Lgs. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali), Blindhouse, nella sua qualità di titolare del trattamento, informa che i dati forniti verranno utilizzati, con mezzi cartacei ed elettronici, per poter dare piena ed integrale esecuzione ai contratti di compravendita stipulati con la nostra società, in modo da consentire:
a) lo svolgimento degli obblighi contrattuali assunti;
b) la gestione dei rapporti con i venditori e i compratori;
c) l'esecuzione di verifiche e valutazioni sul rapporto di vendita all'asta, nonché sui rischi ad esso connessi;
d) l'esecuzione degli adempimenti fiscali, contabili, legali e/o disposizioni di organi pubblici. 
Il conferimento dei dati è facoltativo, ma si rende strettamente necessario per l' esecuzione dei contratti di acquisto e vendita.
Per avere piena chiarezza sulle operazioni che abbiamo riferito ed esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del citato Decreto, ci si potrà rivolgere a Blindhouse S.r.l., nella persona dell' Amministratore Unico, presso la sede della Società in Napoli alla Via Caio Duilio, 4/d - 10.

 

AVVERTENZE

  • Le aste sono regolate dalle Condizioni di Vendita pubblicate nel presente catalogo, che gli interessati dovranno leggere con la massima attenzione in quanto contengono i termini di acquisto di un lotto in asta.
  • Le stime dei lotti in catalogo sono espresse in euro e non includono le commissioni a favore della casa d’aste.
  • La base d’asta è l’offerta di partenza del banditore, inferiore di circa il 30% alla stima minima del lotto riportata in catalogo.
  • Il prezzo di riserva è quello minimo per il quale il venditore ha sottoscritto il mandato, al di sotto del quale, pertanto, il lotto non sarà venduto. Generalmente la riserva è inferiore alla stima minima in catalogo o non supera tale valore.
  • L’aggiudicatario è la persona fisica o giuridica che fa in asta l’offerta più alta accettata dal banditore.
  • Le misure riportate in catalogo sono approssimative e vanno intese nelseguente ordine: altezza, larghezza, profondità. Per le opere di grafica sono indicate con esclusione dei margini, dove non è precisata la misura del foglio.


INFORMAZIONI

  • Nel corso dell’esposizione che precede l’asta il nostro staff è a disposizione dei visitatori per fornire eventuali ulteriori informazioni sui lotti in vendita.
  • La nostra équipe, durante tutto l’anno, sarà lieta di dare gratuitamente valutazioni e indicazioni su opere d’arte e oggetti da selezionare per l’inserimento nelle periodiche aste.
  • Per un migliore servizio si invitano gli interessati a sottoporre le proposte con largo anticipo rispetto agli appuntamenti di vendita.


GLOSSARIO

Precisiamo di seguito il significato dei termini usati nelle schede delle opere in catalogo, con richiamo, comunque, alle Condizioni di Vendita:


Nome di un artista: trattasi, a nostro parere, di un’opera dell’artista citato;
Nome di un artista (attr.): è nostra opinione che sia probabilmente opera dell’artista citato, in tutto o in parte;
Nome di un artista (e studio / e bottega): opera, a nostro avviso, eseguita nello studio o bottega dell’artista, probabilmente con la sua collaborazione o sotto la sua supervisione;
Nome di un artista (cerchia di): a nostro parere, un’opera di mano non identificata, prodotta durante la vita dell’artista, che mostra l’influenza dell’artista citato ovvero un’opera ascrivibile, con elementi di dubbio, anche ad un suo collaboratore;
Nome di un artista (scuola di / bottega di): a nostro parere è di mano sconosciuta della bottega dell’artista, che può essere stata eseguita sotto la direzione dell’artista;
Nome di un artista (seguace di): a nostro parere, opera eseguita nello stile dell’artista citato, non necessariamente da un suo allievo; pertanto databile anche ad epoche successive;
Nome di un artista (maniera di): a nostro avviso, opera eseguita nello stile dell’artista, ma in epoca successiva. La definizione abbraccia, in particolare, le opere influenzate dallo stile e dagli esempi più noti dell’artista citato, anche molte generazioni dopo la sua morte;
(da) Nome di un artista: a nostro parere, una copia di un’opera conosciuta dell’artista citato, di datazione imprecisata;
“firmato” / “datato”: trattasi , a nostro parere, di un’opera che appare realmente firmata e datata dall’artista;
“firma e/o data iscritta”: opera recante firma e/o data che appaiono di mano o di epoca diversa da quella dell’artista citato;
“secolo XVII” / “secolo XVIII” / “secolo XIX”: datazioni con valore puramente orientativo, che possono prevedere margini di approssimazione.

***